Carmelo Rifici

Regista, Direttore Artistico

Carmelo Rifici

Note Biografiche

Carmelo Rifici svolge la sua attività professionale tra l’Italia e la Svizzera. Nato nel 1973 a Cernusco sul Naviglio, dopo aver frequentato le scuole dell’obbligo a Chiasso e conseguito la maturità commerciale a Bellinzona, si laurea in Lettere Moderne all’Università degli Studi di Milano e si diploma in recitazione alla Scuola del Teatro Stabile di Torino.

Dal 2003 al 2006 è regista residente al Teatro Litta di Milano, dove allestisce Il giro di vite di Henry James, La tardi ravveduta di Giuseppe Giacosa, La Signorina Julie di August Strindberg. Nel 2006 firma la regia di Lunga giornata verso la notte di Eugene O’Neill per il Teatro Filodrammatici di Milano. Inizia quindi una lunga collaborazione con Luca Ronconi, dapprima nelle produzioni legate ai Giochi Olimpici Invernali di Torino 2006, poi (2006-2012) come regista assistente al Piccolo Teatro di Milano-Teatro d’Europa.

Dal 2014 è direttore artistico di LuganolnScena al LAC di Lugano, dove dirige Gabbiano di Anton Cechov, Ifigenia, liberata da Euripide, Purgatorio di Ariel Dorfman e riallestisce Avevo un bel pallone rosso (2018). Nello stesso anno dirige Il Barbiere di Siviglia che segna il debutto dell’opera lirica al LAC. Dirige la mise en éspace de I Cenci su musica e libretto di Giorgio Battistelli rappresentato per la prima volta in esecuzione svizzera, con la direzione musicale di Francesco Bossaglia.

Dal 2014:

è direttore artistico di LuganoInScena del LAC di Lugano

dal 2015:

dirige la Scuola di Teatro Luca Ronconi del Piccolo di Milano

Principali incarichi pubblichi

2005:

Vince il premio della Critica come regista emergente

2009:

Medaglia ai Benemeriti della Cultura e dell’Arte al Quirinale

2009:

Premio Eti Olimpici del Teatro come regista dell’anno, il Premio della Critica, il Golden Graal e la nomination per i Premi Ubu come regista dell’anno

2015:

Premio Franco Enriquez per il suo lavoro di direzione artistica al LAC di Lugano, nel 2017 lo vince nuovamente per la regia di Ifigenia, liberata

Carmelo Rifici